Autoinfusione


Cos’è l’Autoinfusione?

La libertà di autoinfondersi garantisce una maggiore indipendenza, proprio per questo da oltre 30 anni il nostro paese lavora per consentire a tutti il trattamento domiciliare dell’emofilia.

Ogni centro emofilia offre la possibilità di iscriversi ai corsi di autoinfusione a ragazzi, ad adulti e soprattutto a genitori che hanno bisogno di un supporto per affrontare questo nuovo percorso.

L’infusione nei bambini fino ai 3 anni può essere agevolata dall’inserimento di fistole arterovenose o di cateteri venosi centrali, sottocutanei o esterni.
L’infusione è un’azione importante per la vita di tutti i giorni, per questo è fondamentale saper procedere con sicurezza e tranquillità.

Ecco le poche mosse per farlo in autonomia. Scegli sempre un ambiente pulito e un piano ampio e ben fermo. Lavati sempre le mani. Stendi un telo pulito sopra il piano e mettiti i guanti usa e getta. Il farmaco ti terrà protetto per delle ore. In caso di caduta o trauma è importante però tenere sotto osservazione il gonfiore o il sanguinamento, autoinfondersi, se necessario, e contattare il tuo centro emofilia. Quanto usi il farmaco fuori casa ricordati di conservarlo sempre alla giusta temperatura usando una borsa termica.
Per la tua serenità e sicurezza assicurati di avere con te i recapiti del tuo centro emofilia o di quello più vicino a te,  e di tenere a mente la data del tuo prossimo checkup. Queste poche ma importanti accortezze ti permetteranno di vivere serenamente la tua vita, in qualsiasi circostanza e a qualsiasi età.

Questo video è stato realizzato grazie al contributo di LAGEV (Libera Associazione Genitori e Emofilici del Veneto) e del Dott. Radossi del Centro Regionale Malattie del Sangue di Castelfranco V.to.