Accordo Stato Regioni Assistenza Persone Affette da MEC

Il 13 marzo 2013, il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano hanno raggiunto un Accordo per la “Definizione del percorso di assistenza sanitaria ai pazienti affetti da Malattie Emorragiche Congenite (MEC)”.
L’importante documento, su mandato della Commissione Salute della Conferenza Stato Regioni e su istanza presentata da FedEmo, è stato approvato da parte di un gruppo di lavoro coordinato dal Centro Nazionale Sangue: si tratta di Linee Guida distinte in due sezioni, una dedicata alla “Programmazione regionale” e l’altra dedicata ai “Requisiti organizzativi dei Centri per la diagnosi e cura delle malattie emorragiche congenite”.
Uno strumento che dà risposte ai pazienti affetti da MEC in termini di assistenza adeguata ed omogenea su tutto il territorio nazionale e fornisce alle Regioni e alle Province autonome gli strumenti per ottimizzare i percorsi diagnostici e terapeutici.

ALLEGATO A
Indirizzi per i percorsi regionali o interregionali di assistenza per le persone affette da Malattie Emorragiche Congenite”

3. TRATTAMENTO DOMICILIARE DELLE MEC.

3.1 Le Regioni garantiscono la terapia/trattamento domiciliare delle MEC, anche attraverso specifici provvedimenti, tenendo conto dei progressi tecnico scientifici e degli specifici bisogno dei pazienti.